Quickribbon Udinese-Reggina vista dalla curva

lunedì 17 novembre 2008

Davvero scarsa l'affluenza quest'oggi al "Friuli" ed anche nel nostro settore "D" sono molti i seggiolini non occupati. Prima del fischio d'inizio viene ricordato Regis con un minuto di silenzio che coinvolge tutto lo stadio mentre una tromba suona il "silenzio" poi un lungo applauso. Nel settore ospiti presenti una quarantina di sostenitori calabri, tutti provenienti dal nord Italia. Nessuna sigla dei gruppi amaranto assenti come nella gara di Coppa Italia di pochi giorni fa e si vede un pò di movimento solo dopo il loro goal della vittoria. All'ingresso delle squadre sul terreno di gioco nei distinti viene inaugurato il nuovo copri settore con una bella aquila friulana accompagnata dalla scritta "fuarce udines, fuarce friul" che fa un bell'effetto peccato che si debba chiedere un permesso per poterla introdurre sugli spalti. Non commentiamo lo striscione esposto dall'Auc che dimostra ancora una volta che il sostegno alle Zebrette è l'ultimo dei loro pensieri. La Nord si presenta con una buona sciarpata e diverse bandiere al vento. In "parte alta" compaiono anche due stendardi con le lettere "U" e "D" e a più riprese viene sollevato solo il secondo per celebrare il settore "D". Il tifo non è dei migliori. Sicuramente meglio nel primo tempo dove offriamo diverse mani al cielo e continuità vocale ma davvero troppe persone non partecipano al tifo. Nel secondo tempo si registrano troppe pause e il tifo nei minuti finali viene meno con il pubblico che inveisce continuamente verso l'arbitro che arriva ad espelere Marino per proteste (...) e l'atteggiamento della Reggina che fa di tutto per perdere tempo e a fine partita in nome del fair play tutti a centro campo come nulla fosse. Di questa giornata rimane soltanto l'applauso reciproco tra Curva Nord e giocatori. Decisamente la peggior prestazione vocale da inizio campionato.

(friulanialseguito.it)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati