Quickribbon Marino: "Orsato ci ha innervositi"

domenica 23 novembre 2008

Mr Marino a fne gara è una furia contro Orsato: "credo che non è stata sbagliata la partita, ma certe decisioni arbirali specie nel secondo tempo ci anno innervosito e noi ci siamo un po' lasciati andare a questo, anche se abbiamo continuato a giocare. Abbiamo sbagliato a mio parere ad anadare dietro a certe decisioni che lasciano almeno perplessi. Però sono contento perchè ho visto che ci siamo ritrovati. Ho rivisto la mia Udinese, una squadra che specie nel prim tempo poteva avere più gol di scarto almeno per quello che si è visto in campo. E' un peccato perdere così"



Il Mister è davvero deluso, l'arbitraggio: "le recrimininazioni però servono a poco. La Fiorentina ha spinto di più, ma dal primo inuto avevo vistocose che non andavano e il nervosismo è nato da questo"

Ma nel secondo tempo si può parlare solo di nervosismo o anche di stanchezza? "io il cedimento non l'ho visto. Abbiamo commesso disattenioni, questo si. Dobbiamo migliorare su alcune cose. Abbiamo giocatori che oggi come Domizzi o Sanchez si sono spaccati, e non cè stata emmeno una sanzione. Ripeto: prendiamo il positivo. L'Udinese è tornata, una squadra che gioca a calcio contro un avversario che in casa doveva are qualcosa in più ovviamente"

Isla e Ferronetti? "sono infortunati in settimana si valuterà la situazione con i medici"

Poi si torna a parlare del tema del giorno: chi piange di più poi alla fine..."lasciamo queste cose agli altri. Qualcosa non mi è andata giù e basta. Le lamentele degli altri non so cosa portino e non è mio compito parlare di questo. Paro di Udinese che si è comportata bene e non so se ci sono stati condizionamenti"

Da quando però l'Udinese è stata prima qualcosa è cambiato negli arbitraggi: "non so se è un caso. Devo pensare a lavorare per evitare i nostri errori non quelli degli altri. Oggi non meritavamo certi atteggiamenti. Ovviamente abbiamo i nostri problemi dovuti anche alle molte assenze.Speriamo di recuperare tutti presto. Dobbiamo lavorare per noi. Non sono contento dell'arbitraggio poi i condizionamenti non li tiro in ballo. Abbiamo perso però in lucidità questo è chiaro".

Ma ora con tante assenze si può parlare di mercato? "è presto per parlarne. Dipende da come recupereranno i giocatori, anche se non mi sembra che abbiamo avuto grossi problemi in questo senso. Ora pensiamo al Chievo e a riprendere a vincere".

(udineseblog)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati