Quickribbon Udinese: il punto della stiuazione

sabato 6 dicembre 2008

L'Udinese ha svolto il penultimo allenamento ieri sotto la pioggia, mentre stamattina è prevista la rifinitura in vista della gara di domani alle 15:00 contro l'Atalanta. Gara difficilissima per entrambe, che da domani sera forse capiranno meglio le ambizioni di posti al sole, anche se siamo solo alla 15a e tutto deve essere ancora deciso. Certo è che pèer l'Udinese è proibito perdere: sarebbe la quinta di seguito, un record negativo che metterebbe in moto moltissime polemiche, al di la dei problemi che Marino ha.
Infatti oltre a Ferronetti ancora fuori, anche Lukovic e Isla sono vicini al forfait. Lukovic non si è nemmeno allenato in gruppo dopo la distorsione presa con la Dinamo, mentre per Isla c'è qualche speranza in più, ma il problema è che non è di certo al 100%, anzi tutt'altro, e ieri ha saltato la partitella finale. Oktre a questo c'è l'assenza di Di Natale per squalifica.

Insomma quattro pedine fondamentali, che mettono in crisi le scelte del tecnico che potrebbe anche optare per un 3-4-3, comne fatto con lo Zagabria, molto duttile, che diventa anche un 5-3-2 all'occorrenza.

Ma conoscendo Marino è molto probabile invece che confermi l'intelaiatura del 4-3-3 con Motta a sostituire Ferronetti, Pasquale sulla sinistra, e Obodo in mezzo axccanto a D'Agostino e Inler. Davanti la scelta logica Sanchez che prende il posto di Di Natale. Insomma noi punteremmo su questa possibilità, ma la rifinitura darà forse qualche risposta in più.

Per il resto la difesa vedrà ricomposta la coppia tipo ovvero Domizzi/Coda, sicuyramenrte una garanzia.

Rimane il fatto che al di la di tutto l'Udinese deve uscire dalla crisi, ma davanti ha una Atalanta in forma, tato che Del Neri non intende nemmeno tocccare la squadra che ha fatto molto bene contro la Lazio.

Doni si è allenato a parte ma solo per precauzione: ci sarà e sarà motivatissimo dopo essere stato il primo calciatore a prendere l'onoreficenza di cittadino d'onore di Bergamo: centrocampo dunque, saranno confermati Ferreira Pinto sulla fasce destra, Gaurente e Padoin in mezzo e, sulla sinistra, l’ottimo Valdes, che ormai ha convinto tutti, mister compreso.

L'Atalanata statisticamente non vince in campionato dal '96: l'Udiense deve fare attenzione a non sfatare anche questo tabu.

(udineseblog)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati