Quickribbon Under 21: sconfitta con la Germania

mercoledì 19 novembre 2008

L'Under 21 di Casiraghi perde 1-0 in amichevole, ma non sfigura contro la Germania, in casa dei bianchi di Hrubesch. In un'anticipazione di un duello che potrebbe ripetersi a giugno all'Europeo di categoria. Decide la partita una perla di Kroos, classe 1990, super talento dei tedeschi. L'Italia sul piano del gioco tiene botta, non facendosi mettere sotto, ma in zona gol non punge abbastanza. Balotelli parte bene, poi si perde, Giovinco si accende solo a sprazzi e più in fase di rifinitura che di conclusione. La palla buona finisce sui piedi di Santacroce, che colpisce un palo a portiere battuto. Ma un pari sarebbe forse stato il risultato più giusto.
ITALIA AUTOREVOLE - Il primo tempo riserva poche emozioni. Le squadre si studiano come pugili guardinghi, si ritroveranno quando conterà e nessuno vuole scoprire le carte migliori. L'Italia però ha l'atteggiamento giusto da trasferta. Nessun timore reverenziale. Gli azzurri partono forte. Autorevoli. Balotelli va a terra in area tedesca. Per l'arbitro non è rigore, ma il fallo sembrava esserci. Poi arriva un palo di Lanzafame sulla punizione centrata in area da sinistra da Giovinco. Ma l'attaccante azzurro era in fuorigioco. La Germania cresce: una botta di destro di Kroos - gioiello del Bayer - dal limite dell'area è deviato da Andreolli. Traversa. Sirigu era fuori causa. All'intervallo è 0-0.
LA PERLA DI KROOS - Si riparte, con l'Italia subito pericolosa con una deviazione area di Dessena sul cross di Giovinco. In campo ci sono ora De Silvestri, Candreva e Cerci subentrati a Motta, Criscito e Lanzafame. La Germania trova il vantaggio con il suo giocatore di maggior qualità tecnica: il trequartista Kroos. Dopo il legno colpito nel primo tempo, stavolta ci riprova e fa centro con uno splendido destro da fuori area.
REAZIONE AZZURRA - L'Italia non accetta di finire sotto. Non incanta, ma è battagliera. Un destro di Balotelli finisce a lato non di molto. Poi De Silvestri rischia l'autorete: un suo retropassaggio colpisce il palo. Un legno lo colpiamo pure noi. Punizione insidiosa di Balotelli, il portiere tedesco pasticcia, Santacroce sulla respinta si divora un gol: palo clamoroso. E nel finale l'ultimo brivido lo regala Giovinco: il suo sinistro non è fortunato. L'Italia perde, ma non preoccupa.
CASIRAGHI - "Partita molto bella. Giocata bene da entrambe le squadre. Sono contento. Bel primo tempo, poi abbiamo tenuto bene. Ci è mancato solo il gol. Abbiamo giocato per vincere anche qua, contro una buona squadra. Balotelli e Giovinco? Contento anche di loro".

(Gazzetta.it)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati