Quickribbon Fiorentina-Udinese vista da Firenze

domenica 23 novembre 2008

Grande freddo al Franchi per una sfida delicata, tra due squadre molto offensive che devono vincere per tornare a sorridere. Prandelli ritrova Adrian Mutu, il fenomeno viola. In avanti c'è Gilardino, alla ricerca di un nuovo gol per tornare in alto nella classifica cannonieri. In difesa torna invece Dainelli e Vargas parte ancora una volta dall'inizio. A centrocampo Donadel parte titolare.

Nell'Udinese non ci sono nè Di Natale nè Quagliarella che partono dalla panchina. Sanchez parte invece titolare in una formazione bianconera davvero molto rimaneggiata. Non molto pubblico presente al Franchi in un vero pomeriggio invernale. La Fiorentina parte subito bene, con Montolivo che prova il tiro da fuori ma la conclusione viene deviata e Handanovic può parare senza problemi. Al 6' grande percussione di Felipe Melo che però non trova spazio per il tiro in porta e l'azione sfuma. L'Udinese è ordinata in mezzo al campo, i viola provano a far girare il pallone. Al 7' tiro cross di Pepe che Frey fa suo senza troppi problemi. Inler ci prova all' 11' da fuori, ma la conclusione è sbagliata e termina alta. La partita non è bellissima, molti gli errori da una parte e dall'altra. L'Udinese prende un po' di coraggio e con Pepe ci prova ancora una volta da fuori, questa volta la conclusione viene deviata in calcio d'angolo. Il primo vero pericolo dei bianconeri però arriva da Floro Flores di testa con l'attaccante bianconero che impegna Frey in un tuffo coreografico. Ci prova ancora Montolivo da fuori, Handanovic non controlla bene il pallone, ma Mutu commette fallo sulla respinta dell'estremo difensore di Marino. L'Udinese riparte con Pasquale, atterrato al limite dell'area da Dainelli che rimedia il primo cartellino giallo della partita. La punizione di Pepe finisce altissima. La Fiorentina da fuori ci prova spesso e volentieri: ancora Montolivo ma la conclusione è ancora una volta a lato. Al 21' grande girata di Inler in area ma ancora una volta Frey è perfetto. Al 25' Mutu conquista una buona punizione dal limite dell'area: tiro di Vargas che termina alto. L'azione più pericolosa arriva da Comotto al 27', ma ancora una volta la precisione non è ottimale e la sfera non preoccupa Handanovic. Al 28' invenzione di Floro Flores da fuori che sorprende Frey. Entra Kuzmanovic al posto dell'acciaccato Donadel. Al 31' ancora un bolide di Floro Flores, con il portiere francese che si supera in modo incredibile. Pepe e Vargas vengono ammoniti. La gara si accende. Al 36' Vargas la commette grossa e Comotto salva. La Fiorentina prova a reagire, ma l'Udinese ha il pallino del gioco e della partita. Al 38' corsa di venti metri di Kuzmanovic, tiro da fuori e palla sullo sfondo. Gilardino offre nel finale di tempo una grande sponda per Mutu che non ne approfitta. Poi ancora ilil viola e Montolivo ci provano da fuori. Il primo tempo finisce così. Con il pubblico che chiede ai viola maggiore grinta. Nella seconda frazione entra Santana al posto di Semioli. Al 1' Mutu va vicinissimo alla rete del pareggio su punizione: tiro fuori di un niente. La Fiorentina parte bene e ci prova anche con Kuzmanovic. Al 5' cross in mezzo di Mutu per Gilardino atterrato da Domizzi: rigore. Cucchiaio di Mutu e gran gol. All'8' gran cross di Santana e Mutu di testa colpisce di poco alto. Al 13' Montolivo ci prova da fuori ancora una volta. Poco fortunato. Gilardino segna in fuoriogoco dopo un buon assist di Santana. Al 16' Pasqual di tacco sfiora la prodezza e il vantaggio, ma Frey si supera ancora. Al 17' grande assist di Mutu per Montolivo che mette in rete con grande freddezza. Viola in vantaggio. Al 26' gran tiro di Santana, ma Handanovic si salva con i piedi. Poi Montolivo segna ancora, con una grande rete da fuori. Nell'Udinese entra Di Natale ed esce Pasquale, Udinese davvero spregiudicata. Al 33' ancora grande Mutu, palla per Gilardino e palla in rete. E' 4 a 1 e lo stadio esplode. Montolivo esce tra gli applausi. Al 36' fallo di mano di Comotto in area, rigore ed espulsione. Tira Di Natale: l'Udinese accorcia le distanze. La gara è ricca di occasioni, i viola portano a casa una vittoria bellissima.


FREY: 8. Tre grandi parate nel primo tempo. Poi la grande rete di Floro Flores che porta in vantaggio l'Udinese. Tiene a galla i viola anche nel secondo tempo con parate da campione.

COMOTTO: 6,5. Buone chiusure sulla destra. Tra i meno peggio dei viola nel primo tempo. Spinge molto. Poi il fallo di mano e il rigore per l'Udinese che non pregiudica la sua prestazione.

DAINELLI: 7. Torna titolare dopo l'attacco influenzale. La difesa balla, ma lui non molla mai. GIocando una buonissima gara.

GAMBERINI: 5,5. Sbaglia moltissimo, sempre in apprensione. In un momento non facile. Meglio nella ripresa.

VARGAS: 6. Parte bene, poi commette il solito grave errore. Sbaglia molto nel primo tempo. Poi cresce, con una vera percussione alla Vargas. A due faccie come i viola ma è troppo poco.

FELIPE MELO: 6,5. Prova a dettare i tempi ma il centrocampo viola è in sofferenza. Lotta come sempre, senza mollare mai.

DONADEL: sv. Torna titolare, preferito a Kuzmanovic. Commette molti falli e sembra poco ispirato. Si fa male dopo dieci minuti e Prandelli lo sostituisce.

Dal 29'pt KUZMANOVIC: 6,5. Entra in campo a metà primo tempo. Corre e lotta, garantendo grinta.

MONTOLIVO: 8. Ci prova molto da fuori, dimostrando di voler scuotere i viola. Con poca fortuna nel primo tempo. Cresce come tutta la squadra nella seconda frazione. Poi il gol con grande freddezza e la terza rete da applausi. Prova da grande giocatore.

Dal 36'st GOBBI: sv.

SEMIOLI: 5. Poco movimento, poco nel cuore dell'azione. Qualche cross che serve a poco.

Dal 1'st SANTANA: 6,5. Prova a dare brio alla squadra e ci riesce. Regala velocità e profondità. Bravo.

GILARDINO: 7. Si muove molto ma non incide. Solo qualche buona sponda. Conquista l'importantissimo rigore nel secondo tempo e chiude la partita. Segna sempre.

MUTU: 7,5. Al rientro dopo lo stop, ha grande voglia di prendere in mano la Fiorentina. Gioca con grinta e con personalità. Ma è poco preciso nelle conclusioni e non può essere al top della forma. Va vicino al gol su punizione. Suo il cross per il rigore su Gilardino e suo il rigore da applausi con il cucchiaio. Suo l'assist per la rete di Montolivo e per quella di Gila. Fa la differenza.

PRANDELLI: 7,5. Sceglie una formazione con Donadel in campo dal primo minuto e Semioli al posto di Santana. Un 4-3-3 puro insomma. Il primo tempo è inguardabile, con l'Udinese che meriterebbe anche il doppio vantaggio e i viola che non costruiscono praticamente nulla. Nel secondo tempo entra Santana e in campo i viol entrano con un piglio diverso trovando il pareggio su rigore e il vantaggio. Scuote la squadra a fine primo tempo e i viola volano.

(Fiorentina.it)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati