Quickribbon Di Natale: "Forse domenica gioco"

venerdì 28 novembre 2008

Nota lieta di questa settimana in casa Udinese, dopo la delusione per le condizioni di Isla e Ferronetti, è il recupero del capitano Totò Di Natale. Lui stesso annuncia che "Sto bene. Da due settimane seguo un programma specifico di lavoro e da due o tre giorni il ginocchio non mi fa più male". Il capitano però non dà certezze sul suo impiego domenica:"Se sto così, posso scendere in campo. Speriamo, vediamo domenica".
E l'Udinese come sta? "La Reggina dopo aver vinto qui ha fatto nuovamente bene. Il Chievo è una squadra difficile da affrontare per noi, perchè si chiude e riparte in contropiede. Noi dobbiamo pensare a fare una grande prestazione e a fare risultato".

Udinese, quindi, obbligata a vincere anche per riscattare le tre sconfitte consecutive? "No, abbiamo già fatto sin qui un grandissimo campionato, 21 punti sono tanti". Rimangono però le tre sconfitte consecutive:"Bè, a Firenze nel primo tempo pure mio figlio si divertito a vedere la partita. Il seconod tempo è andata così per certi episodi. Noi dobbiamo ripartire dal primo tempo di Firenze, anche se in realtà anche contro l'Inter la prestazione c'è stata. A Firenze, poi, se sul 2-1 quell'occcasione di Floro fosse entrata.." Con Di Natale in campo sarebbe stato diverso? "Non mi sentivo bene perciòho parlato con il Mr e lo staff medico e abbiamo deciso che era meglio dare spazio a chi era in condizioni migliori".
Domenica tornerà un grande ex, Giampiero Pinzi:"Sono contento di rivederlo. Lui è uno di quelli che hanno dato tanto all'Udinese, un ragazzo umile che ha fatto tanto per questa società. Spero però che vinca il migliore!"
Con il Chievo ci saranno diversi forfait, ma dovrebbe rientrare Felipe:"Sono contento se gioca domenica. Viene da due anni tormentati a causa di infortuni ed è veramente sfortunato. Speriamo di dargli la gioia oltre che di giocare anche di vincere".
Sanchez ha fatto vedere buone cose, ma gli manca ancora qualcosa:"Deve imparare a giocare con i compagni, nel calcio si gioca in 11. Comunque ha qualità e ha già dimostrato qualcosa di buono".
E Totò quanta voglia ha di giocare? "Ce l'ho soprattutto quando vedo la squadra in difficoltà, perchè vorrei dare una mano a recuperare le situazioni".
Impazzano ancora le polemiche sugli arbitri:"Non mi interessa degli arbitri. Sono esseri umani come noi. Possono sbagliare, come noi che sbagliamo i gol".
In campionato sono tornate davanti le famose tre:"E' normale, investono tanti soldi. Come è normale che una squadra come la nostra attraversi dei periodi difficili. Speriamo da domenica, con un pò di fortuna, di invertire la rotta". Di Natale non segna dalla gara con la Roma:"Quella è stata una partita che ha fatto felice tutti, noi giocatori, i tifosi, la società. Poi è ovvio che avendo fatto due gol, quella per me è stata una grande partita!"
Discorso Nazionale. La concorrenza incalza:"Non mi preoccupo, so quello che sono. Io dimostro il mio valore sul campo, poi il Mr fa le sue scelte. E' normale che in Nazionale arrivino sempre giocatori bravi. Solo alla fine si vedrà chi giocherà".

(Udineseblog)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati