Quickribbon Udinese: -1 al Dortmund. le ultime

mercoledì 17 settembre 2008

Oggi, in mattinata, l'Udinese parte per Dortmund, dove stasera effettuerà la rifinitura alle 19:30, e dove domani alle 20:45 affronterà i tedeschi per il primno turno di Coppa Uefa.

Inutile aggiungere che questa gara è considerata fondamentale. La società infatti ha costruito una rosa ampia proprio per gareggiare su tre fronti. Una eliminazione prematura potrebbe creare problemi di sovrabbondanza difficilmenrte gestibili. Marino lo sa e sa anche che questa gara non va caricata più di tanto, altrimenti si rischia di arrivare 'spompati' all'appuntamento. La giornata no di Torino non deve nemmeno incrinare la sicurezza nei propri mezzi. Ci sarà battaglia, questo è certo, ma l'Udiense ha tutte le carte in regola per passare il turno. Le ha del resto anche il Dortmund che sembra un'altra squadra rispetto a quella vista nelle ultime due stagioni. Lo dimostra anche il piazzamento parziale in Bundesliga, ma soprattutto è la società che ora spinge per tornare grande, e il passaggio del turno è fondamentale in questo senso.
Molto si deciderà all'andata: segnare per l'udinese sarebbe il massimo, ma attenzione anche a non prenderle. In gare come queste sono i particolari a fare la differenza, e molto si giocherà anche sull'aspetto nervoso. Guai a farsi prendere da frenesie o distrazioni.

FORMAZIONE - Non ci dovrebbe essere turnover. Il tecnico da quando è a Udine statisticamente non ha mai fatto rivoluzioni, se non per la Coppa Italia. Al di la dei corsi e dei ricorsi però non sembra che ci saranno grosse novità. Nell'ultimo allenamento a Udine Marino ha fatto prove sia sul 4-3-3 sia sul 3-4-3, ma il primo modulo sembra essere quello preferito, anche visti i risultati di domenica a Torino. Come detto però non ci dovrebbero essere molti cambi rispetto a quella formazione
Davanti ad Handanovic Ferronetti sulla destra, Coda e Lukovic al centro e Pasquale sulla sinistra, a meno che Domizzi non faccia il suo esordio, con magari Lukovic dirottato a fare il laterale. Questo potrebbe alla fine essere l'unico vero cambiamento. In mediana invece dovrebbe tornare Isla, con D'Agostino e Inler scelte obbligate visto che Tissone e Obodo non sono ancora al 100%. Davanti Pepe, Quagliarella e Di Natale.

DORTMUND - C'è molto ottimismo, e la squadra non vuole fallire la possibilità di tornare protagonista in Europa. La città si sta mobilitando per questo appuntamento e sono previste circa 70,000 presenze. Dopo il 3-3 con lo Shalke anche per il Borussia allenamenti ripresi con tutti a disposizione. Mercoledi la rifinitura.

SPEDIZIONE DEI MILLE - Intanto aumentano i tifosi pronti a partire per seguire la squadra in questa trasferta europea: ad oggi dovrebberio essere oltre 700, ma alla fine ce ne saranno sicuramente di più, ed a questi si sommeranno i numerosi italiani residenti in Germania pronti a tifare per l'Udinese. Si pensa che dovreebbero essere un migliaio gli italiani sugli spalti. Nessun problema di ordine pubblico particolare, anche se in Germania si vigila su tutti gli aspetti. (udineseblog)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati