Quickribbon Le ultimissime su Juventus-Udinese

domenica 14 settembre 2008

Juventus - udinese si afrfrontano con un occhio al campionato e con uno all'Europa che le attende tra mercoledi e giovedi: proprio questo aspetto può essere una distrazione che cambierebbe molti valori in campo.

LE ULTIMISSIME IN CASA UDINESE - Il morale in casa bianconera è alto, ma la gara con la Juve ha una insidia in più che si chiama...Borussia. La Uefa è obiettivo primario e la gara di giovedi potrebbe creare qualche distrazione di troppo. Marino spera naturalmente in una crescita mentale che eviti questi problemi.Dopo che Marino ha ritrovato tutto il gruppo e monitorato la situazione generale al massimo ci si può aspettare l'ingresso di Domizzi al fianco di Coda in difesa, con Lukovic che portrebbe andare in panchina dopo che sabato scorso aveva saltato l'amichevole, e con la Uefa che incombe. Ma il serbo alla fine potrebbe anche riprendere la sua posizione originaria a sinistra, lasciando la panchina quindi a PAsqualeTurnover rimandato quindi, in attesa anche che alcuni giocatori (vedi Tissone e Obodo) riacquistino la brillantezza necessaria.
Non ci dovrebbero però essere grosse sorprese sul modulo: si partirà dal 4-3-3 di base. Sulle fasce Ferronetti e Pasquale, preferito probabilmente a Lukovic. Questo comunque sarà l'unico ballottaggio possibile. A centrocampo infatti dovrebbe essere confermato Isla assieme a D'Agostino e Inler. Davanti tridente con Quagliarella, Di Natale e Pepe.
In panchina dovrebbe esserci spazio per Nef, con Sala ancora in attesa. Obodo e Asamoah dovrebbero essere i sostituti per la mediana, mentre Sanchez e Floro Flores potrebbero essere utili a gara in corso per dare una mano davanti. La condizione generale è tutto sommato discreta, anche se in questa fase nessuna squadra è al 100%L'Udinese potrebbe essere al 75%, ma molto dipende anche dalla condizione dei nazionali appena tornati.

LE ULTIMISSIME IN CASA JUVE - Alla Juve la rosa è quasi al completio, ma Ranieri pensa - a differenza di MArino - ad un turnover abbastanza ampio. Le certezze arrivano dal modulo che sarà il 4-4-2 anche per dare maggiore consistenza alla mediana dove probabilmente si giocherà la partita. Salihamidzic e Nedved si collocheranno sulle rispettive fasce di competenza, con Marchisio e Sissoko nel mezzo. In difesa Legrottaglie e Melberg. Panchina per Del Piero: in avanti faranno, coppia Amauri e Iaquinta. Il morale è alto, anche se il apri di Firenze ha lasciato qualche strascico di polemica. Alla prima in casa nessuno vuole però fallire. Condizione buona, sicuramente migliore di quella dell'udinese, visto che si è cominciata la preparazione prima: siamo circa al 90%. (udineseblog)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati