Quickribbon D'Agostino: A"d Udine sono cambiato"

mercoledì 19 novembre 2008

Il centrocampista e capitano dell'Udinese, Gaetano D'Agostino, fresco di convocazione in Nazionale, in un'intervista rilasciata a Il Messaggero, ha rivelato: "A Roma ho lasciato il cuore. Se non sono diventato grande lì non c'entra la società giallorossa. Non ha colpa. Non era il mio tempo. Roma è una piazza di gente, c'è tanta passione. Vogliono la squadra ai livelli di Inter, Milan e Juve. Si corre sempre sul filo ed è facile cadere. Basta poco per perdersi: ancora ricordo la stagione in cui abbiamo cambiato un tecnico al mese. Quest'anno sono partiti per vincere il campionato e invece solo problemi. Eppure hanno un allenatore come Spalletti che è tra i più bravi al mondo. A Udine sono cambiato, merito della famiglia: mia moglie, una bimba, un altro figlio in arrivo. E il nuovo ruolo, grazie a Marino, per me come Ancelotti per Pirlo, regista a cui mi ispiro. Ma nel calcio serve qualità e quantità. Ecco perché Gattuso per me è da Pallone d'Oro». (tmw)

0 Comments:

Post a Comment



Articoli correllati